Skip to content
Mobile menu

Published in: allenamento per la mente, altri modi di vivere, leaderschip, vecchi post

Allenarsi al cambiamento

By Francesco Perticari

 

(13 marzo 2009)

In una società che cambia rapidamente è indispensabile essere in grado di adattarsi altrettanto rapidamente agli orizzonti del mondo in movimento.

Stiamo sperimentando gli effetti del crollo dei mercati finanziari o quantomeno della repentina evoluzione dei sistemi economici che ci costringono a adattarci a nuovi modi di pensare il lavoro, gli acquisti e la gestione del denaro. Noi stessi, per fortuna, ci possiamo considerare esseri dinamici: oggi siamo diversi da ieri e domani saremo diversi da oggi.

Il nostro è un equilibrio dinamico dove l’unica cosa che oppone resistenza al rinnovamento è la “mente”.

Il nuovo spaventa, ci mette in contatto con il mistero, suscita timore e ci allontana dalla nostra rassicurante area di confort dove tutto è sotto controllo e solitamente familiare.

Cambiamo rotta!

Abituiamo il cervello a adattarsi alla mutevolezza delle situazioni. Adottiamo semplici accorgimenti come quello di cambiare il percorso per andare al lavoro, di afferrare lo spazzolino da denti con la mano non dominante e sforziamoci, in generale, di prendere in considerazione modi alternativi di fare le solite cose.

Seth Godin autorevole e geniale uomo di marketing sostiene ironicamente che

“il sistema più semplice per affrontare il cambiamento, con tutta l’apprensione ad esso associata, è non affrontarlo affatto. Il metodo più facile è lasciare che l’urgenza di una situazione ci costringa a prendere le decisioni (o a compiere un’azione) che avremmo preferito non prendere. Perché? Perché non dobbiamo assumerci la responsabilità di ciò che accadrà. E’ la situazione ad essere in difetto, non noi.”.

Questo è ciò che la maggior parte delle persone fa.

Prendiamoci, invece, la responsabilità della nostra vita e orientiamo il cambiamento nella direzione più affine ai nostri ideali.
Osiamo, rischiamo e facciamo della nostra esistenza un’audace avventura costruendo un’inimitabile leggenda personale.
Puntiamo a nuove competenze, cambiamo la disposizione dei mobili, rompiamo le abitudini e scardiniamo i preconcetti consuetudinari.

Spesso il cambiamento più utile è quello che fa più male ma è sempre auspicabile poiché ci mette in contatto con la vita.

Un commento su “Allenarsi al cambiamento”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *